lunedì 16 dicembre 2013

Three hole cake... torta al cioccolato con i pinoli

La three hole cake, torta dei tre buchi, secondo alcune fonti sarebbe originaria degli States negli anni della Grande Depressione, dopo la crisi del '29 che gettò sul lastrico il mondo intero. Quello che è certo è che questa torta affonda le sue radici in un momento di gravi difficoltà economiche, tali da non potersi permettere ingredienti come uova, burro, latte, lievito. E' una torta simbolo della crisi, senza dubbio in tema con il periodo storico che stiamo vivendo. Mangiare questa torta deliziosa mi ha fatto pensare che, nei momenti di crisi, molti danno il meglio di sé per trovare soluzioni, questa torta è un piccolissimo ma pratico esempio di queste parole di Einstein "La creatività nasce dall'angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura. E' nella crisi che sorge l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie".
Più avanti vedremo il perché dei tre buchi. Anticipo soltanto, anche se si sarà capito, che questa torta non contiene burro, né uova, né latte, né lieviti. E' perfetta come preparazione di base per qualunque torta al cioccolato, perché resta umida e morbida al punto giusto almeno per tre giorni. 
In questo caso ho aggiunto soltanto una glassa di cioccolato e pinoli, ovviamente facoltativi. In fondo al post troverete i link ad altre ricette realizzate con questa fantastica base!

Ingredienti:
- 260 g di farina tipo 1
- 40 g di cacao amaro
- 120 g di zucchero di canna integrale

- ½ cucchiaino di sale
- 1 cucchiaino di bicarbonato
- 30 g di olio evo
- 10 g di aceto bianco
- estratto di vaniglia naturale q.b.
- 200 g di acqua fredda
decorazione 
- 15 g di pinoli
- 40 g di cioccolato fondente al 70%
- 3 monoporzioni di burro di cacao venchi

1 porzione = 30 g di CHO circa

Preparazione:
Preriscaldare il forno a 180° è importante farlo subito perchè la preparazione è molto veloce e la torta va subito infornata. 
Unire tutti gli ingredienti secchi, farina, cacao, bicarbonato, sale, fructan o zucchero di canna (1). Se lo ritenete necessario setacciate il tutto per evitare grumi. Una volta mescolati gli ingredienti secchi, con il manico di un mestolo o con un dito praticare tre buchi, uno più grande per l'olio, uno medio per l'aceto e uno piccolo per l'estratto di vaniglia (2). Preparare il bicchiere d'acqua fredda e tenerlo accanto. Versare nei tre buchi gli ingredienti (3), poi subito il bicchiere d'acqua e mescolare molto velocemente (4). Se ci si prepara tutti gli ingredienti prima non sarà difficile fare tutto in pochi secondi.
 Mettere l'impasto in una teglia foderata con carta da forno (5) e infornare per circa 25 minuti a 180°(vale la prova stecchino, ma all'interno la torta può rimanere anche un po' umida). Sformare la torta (6), io l'ho sformata al contrario perché per decorarla volevo una superficie più regolare.
Fondere il cioccolato con il burro di cacao nel microonde alla minima potenza (7) e spalmarlo sulla superficie della torta (8). Infine guarnire con i pinoli o altra frutta secca.
La mia sorpresa è aver ottenuto una torta incredibilmente soffice senza le uova e il burro, non l'avrei mai immaginato. E' squisita. Credo che proverò, senza cacao, a preparare una base per torte con questo stesso procedimento.
Buona merenda!!!



Irrésistible!

                                 Irresistible!

 Unwiderstehlich!

Irresistibile!!


Con la base della three hole cake ho realizzato anche queste ricette:








31 commenti:

  1. Che meraviglia! Ma i tre buchi in che modo agiscono sulla preparazione? Nel senso, cambierebbe molto se si aggiungessero gli ingredienti normalmente? Qual è il plus? E' una cosa particolarissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Anch'io me lo sono chiesta prima di farla, poi ho capito: credo proprio che serva soprattutto per l'aceto, a non far reagire subito con il bicarbonato.

      Elimina
  2. Ora pro a farla pure senza farina... ;)

    RispondiElimina
  3. anche a me è capitata più volte sotto gli occhi questa torta e vedendo le tue foto mi sono chiesta perchè non l'ho ancora fatta!??!
    sembra deliziosa anche se è così leggera :)

    RispondiElimina
  4. Ma che meraviglia è la prima volta che ne sento parlare ma sicuramente la provo!
    Bravissima ^_^

    RispondiElimina
  5. Che bella idea questa torta dei tre buchi...mi piace l'idea di non avere tanti ingredienti grassi, hai proprio ragione a volte in periodi di crisi si aguzza l'ingegno e si possono fare scoperte bellissime, come questa. Baci Manu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manu! E' proprio questo lo spirito giusto!! ;) Baci!!

      Elimina
  6. Sono contenta di averti ispirato con la mia ricetta per il contest ^^ Devo dire che è molto carina con la glassa sopra! Brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiiì, sei stata di grande ispirazione, grazie!! In realtà mi piacerebbe provare tutte le ricette del contest... poco alla volta! La tua è stata la prima! Baci!

      Elimina
    2. Mamma mia che onoreeeeeeeeee!! Grazie mille =) Se vuoi ho appena pubblicato una ricetta senza glutine e come dolcificante lo sciroppo di agave! Passa a guardare se può interessarti =)

      Elimina
  7. bellissima ricetta, grazie di aver partecipato al mio contest. In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  8. Questa è una vera tentazione!!! Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' uno dei dolci che non mi stanco mai di rifare! :)

      Elimina
  9. Irresistibile davvero, almeno per quello che suggeriscono queste belle foto, e poi che procedura originale: complimenti!
    Da provare certamente....!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Mela! È una delle torte che faccio più spesso, riesce sempre bene e resta morbida per giorni... Quelle rare volte che avanza! Consigliatissima!

      Elimina
  10. mammamia che bontà! non ha nulla da invidiare a le torte "con"...ahahah
    pensavo ad una mia amica che è intollerante alle uova ma anche al cacao, credi che non mettendolo sarebbe ugualmente buona? che pensi?
    grazie e in bocca al lupo per il contest

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo! Guarda, questo tipo di preparazione è diventata la base di tutte le mie torte! Non solo, ho già provato a sostituire il cacao con gli stessi grammi di farina (per una torta "bianca") e con la fecola di patate... Ottima! Se poi la si vuole "nera" come fosse al cacao, basta sostituirlo con la farina di carruba. Questa ancora non l'ho sperimentata, ma credo che riuscirebbe ugualmente bene!
      Fatemi sapere! Grazie di tutto ;)

      Elimina
  11. Santa Peppina qui c'è da leccarsi le mani dalla bontà!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely... questa è la mia scoperta dell'anno!!! :D

      Elimina
  12. Ciaooo a tutte/i.. io la proverò questa settimana xkè sembra proprio adatta a me k sono diabetica ma golosa...e purtroppo anche sovrappeso e quindi vorrei sapere se mi sai dire x 100gr quante calorie ha.. Ti ringrazio di cuore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia carissima "collega" io avevo contato per questa torta circa 250 calorie per una porzione con zucchero di canna, che però è meno di 100 g. Rifacendo tutti i calcoli esce fuori che ha 285 calorie per 100 g con zucchero di canna e circa 240 per 100 g se fatta con il dolcificante Fructan. Fammi sapere come va! Un abbraccio!

      Elimina
  13. Ciao, sono nuovo sul tuo blog, lo trovo molto carino e interessante, diventerò una tua lettrice assidua:)
    a presto
    Pamy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pamy! Grazie mille, ne sono felice e tu sei la benvenuta! A presto!

      Elimina
  14. Devo ASSOLUTAMENTE rifarla ! Bravissima davvero !
    Vorrei riuscire a riproporla in versione gluten free ...intanto ti seguo attenta :D
    scrignodidelizieglutenfree ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Se ci provi fammi sapere il risultato! Un abbraccio! :D

      Elimina
  15. ciao! che ricetta stupenda! vorrei provare a fare questa torta per il compleanno del mio fidanzato (mio suocero è diabetico, così potrà mangiarne una fettina anche lui)! ma ho difficoltà a reperire il burro di cacao...credi che potrei sostituirlo con dell'olio d'oliva? e poi, secondo te, potrei decorare la torta -invece che con i pinoli- con dei frutti di bosco freschi?pensi potrebbe venir bene? ti ringrazio anticipatamente e complimenti per il blog!

    RispondiElimina
  16. ciao e complimenti per la ricetta, sembra stupenda! vorrei provare a farla per il compleanno del mio fidanzato, visto che suo papà è diabetico e vorrei che anche lui potesse assaggiarne almeno un pezzettino...ma ho difficoltà a reperire il burro di cacao...pensi che potrei sostituirlo con dell'olio d'oliva?
    e poi...credi che sostituendo i pinoli a dei frutti bosco freschi verrebbe altrettanto bene?
    grazie in anticipo e un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara! Innanzi tutto grazie! Ottima scelta, questa torta ormai l'ho fatta in mille modi ed è sempre una base perfetta. Non ti preoccupare per il burro di cacao, sostituiscilo con un cucchiaio di olio vegetale (ti sconsiglio d'oliva perché lascia un sapore troppo forte), prova con un olio di mais o di soia che sono più neutri come sapore. I frutti di bosco non possono che andare a meraviglia, già me la immagino! Puoi anche farcirla all'interno se vuoi, come ho fatto qui http://nsugarplease.blogspot.it/2014/05/torta-fragole-e-cioccolato.html
      Insomma fammi sapere il risultato! Baci!

      Elimina
  17. ciaoooo io sono nuova , prima di tutto complimeti per le ricette :) ho lo zucchero di agave, posso sostituirlo con lo zucchero nella ricetta? in che quantità?
    grazie Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca! Innanzi tutto benvenuta e grazie! Se utilizzi lo zucchero di agave, ti consiglio una prova con 100 g, non vorrei che fosse troppo dolce. Però diminuisci leggermente l'acqua per bilanciare gli ingredienti secchi con quelli liquidi. Per quanto riguarda il procedimento un consiglio: non avendo lo zucchero tra gli ingredienti secchi, il passaggio dei tre buchi fallo senza lo zucchero. Sciogli lo sciroppo d'agave nell'acqua fino a raggiungere non più di 250 g complessivi. E versa l'acqua come da procedimento. Se vedi che l'impasto è troppo liquido aggiungi poca farina. Fammi sapere, è proprio un esperimento!!! :D

      Elimina
  18. ciaooooo come osno le proprorzioni se ci metto lo sciroppo di agave? l'ho comprato ieri e vorrei provarlo subito :):):)

    RispondiElimina

Cosa ne pensate?